Skip to main content

Siete alla ricerca di consigli utili per arredare casa in stile industrial? Allora leggete di seguito per mettere a fuoco quelle che sono le caratteristiche principali di un modo di arredare nato intorno agli anni Cinquanta e diventato oggi uno dei più amati. Come anticipato, lo stile industrial nasce a metà del secolo scorso. E’ un periodo in cui moltissime fabbriche dismesse vengono prese in carico da architetti e professionisti che le rivitalizzano, creando appartamenti super lussuosi e confortevoli.

Lo stile industrial infatti sfrutta ampi spazi, numerose finestre ed è uno stile in cui ogni minimo dettaglio è studiato a fondo. Se volete arredare la vostra casa seguendo i dettami dello stile industrial, dovrete tenere in considerazione alcune semplici regole che faranno la differenza e vi aiuteranno a raggiungere il vostro obiettivo.

Arredare casa in stile industrial: su cosa puntare

L’arredamento industrial si distingue per il carattere moderno e per quel tocco originale che renderà la vostra casa davvero unica. E’ anche uno stile piuttosto elegante, caratterizzato da ambienti open space molto luminosi che vengono esaltati dal contrasto con le forme lineari e nette dei mobili e degli accessori oltre che dai toni neutri che vengono spesso utilizzati. I colori caratterizzanti lo stile industrial sono infatti il bianco, il nero, il grigio e il marrone ovvero i colori di quelli che sono poi anche i materiali che trovano largo impiego in questo stile: il cemento, il legno, il metallo, la pietra.

Molto spesso nelle case industrial si sfruttano anche materiali di recupero mixando anche complementi d’arredo contemporanei e vintage, sempre senza esagerare. In questo modo si potrà così impreziosire una parete con delle foto in bianco e nero, oppure usare sedie in metallo con una seduta in ecopelle per esempio. Il buon gusto è sempre fondamentale ogni volta che parliamo di arredamento.

Per i pavimenti, il consiglio è quello di puntare su quelli di legno duro, cemento o resina. Sono lisci e ricordano maggiormente gli spazi industriali. Intonaci imperfetti e componenti in metallo sono poi altri elementi su cui puntare per l’arredamento industrial della casa. E ancora, travi a soffitto, tubature, ampi finestroni (rigorosamente senza tende). Per le pareti, ideali sono i mattoncini a vista che sono la scelta migliore che si possa fare in questo senso ma anche una delle più costose. In alternativa, ci sono delle carte da parati che riproducono il mattone e che sono davvero molto belle: vale insomma la pena provarle per ottenere un meraviglioso effetto.

Attenzione particolare alle luci

L’illuminazione riveste un ruolo di primo piano nell’arredamento industrial. Oltre alla luce naturale che potete sfruttare grazie a ampie finestre, è necessario quindi puntare su fari e lampadine di grande qualità. Usate lampadine in sospensionefaretti da terra anche con fili e cavi a vista che renderanno la vostra abitazione davvero industrial. Insomma per quanto riguarda le luci vi potete davvero sbizzarrire. L’importante è creare ambienti luminosi dove la luce sia però ben distribuita in ogni stanza.

Open chat
infoline
Ciao, come posso aiutarti?